Con il kit per serra idroponica, poi, anche chi non ha il pollice proprio verde, potrà godere tutto l’anno della bellezza di queste piante in casa. Si immerge la base di ognuna di esse nell'ormone radicante, e si pianta sotto vetro finché non si formano le radici e i germogli. Il termine Paphos sta infatti a indicare la città cipriota che pare abbia dato i natali Afrodite (Venere per i Romani) mentre Pedilon significa ciabatta. In quest’ultimo caso, prima di procedere al rinvaso in serra idroponica, è necessario procedere delicatamente al risciacquo delle radici e quindi trapiantare la pianta nel substrato già fertilizzato con il concime adatto. Le orchidee dell'area tropicale e subtropicale, caratterizzata da estati piovose e inverni secchi, hanno bisogno di condizioni climatiche diverse dalle nostre, di una notevole all'escursione termica notte-giorno e di un'elevata umidità ambientale. Per le orchidee epifite di piccole dimensioni è possibile utilizzare una zattera di legno o di sughero e dello sfagno. South African Amaryllis crescere in autunno , e Amaryllis olandesi fioriscono in inverno. Accanto alle epifite, troviamo spesso anche le orchidee terrestri che amano il clima umido e temperato, sviluppano foglie coriacee e fiori variopinti. Soluzioni hi-tech per la coltivazione indoor, Questo sito utilizza cookies tecnici, analitici e di profilazione, anche di terze parti. Come coltivare Amaryllis senza terra. Le orchidee hanno poche esigenze, a patto che si mantengano le condizioni ideali per mantenerle sane, al riparo dagli attacchi di parassiti e malattie. Le orchidee sono da sempre considerate piante dalla rara bellezza. Ecco alcuni consigli su una delle specie più diffuse. Le orchidee, raramente facili e molto spesso difficili da coltivare, in ogni caso vanno considerate le nostre maliarde tropicali che richiedono particolari esigenze di vita. È possibile ammirarne tutte le varietà negli orti botanici, ma anche coltivarne molte in casa. La coltivazione, anche non essendo particolarmente difficoltosa per alcune specie, si rivela problematica per i problemi connessi alla ricreazione delle condizioni ambientali tipiche dei luoghi di origine. Le orchidee possono rifiorire, ma occorrono alcuni accorgimenti, come tagliare il gambo dove i fiori sono appassiti al di sopra del secondo occhio. È possibile ammirarne tutte le varietà naturali e ibride nell’orto botanico, ma anche coltivarne molte specie a casa. Tra le principali cause di malattia della pianta vi è l’attacco di acari o funghi che vanno debellati nel più breve tempo possibile. ©2021 - giardinaggio.it - p.iva 03338800984. Chiudendo questo, Come coltivare l’orchidea, la regina delle piante ornamentali. La piantina si caratterizza per le la grande quantità di foglie e piccoli fiori a grappoli dai tantissimi colori. Il vantaggio del terracquario è quello di essere esteticamente molto valido e quindi di entrare a far parte dell'arredamento della casa senza rubare spazio dedicato alla sola coltivazione. L’ambiente ideale per crescere una pianta di Cymbidium è un luogo fresco e luminoso. L'ambiente che un'orchidea preferisce si basa in gran parte sul tipo di specie a cui appartiene. Le orchidee sono delle bellissime piante d'appartamento finché hanno i fiori, i problemi iniziano quando questi cominciano a sfiorire uno ad uno. L'evaporazione dell'acqua a causa delle temperature medie di un'abitazione assicureranno all'orchidea la quantità sufficiente di umidità. L’ idrocoltura, o coltura idroponica, è un metodo di coltivazione che permette di coltivare la pianta senza l’utilizzo di terriccio. L’aeroponico, coltivare senza terra. Il posto migliore (se non disponete di una serra) è al riparo dalle correnti d'aria, ma aerato e con luce sufficiente. Le orchidee necessitano di molta luce. Lc. Proprio per questo motivo, le orchidee che oggi noi conosciamo vengono di solito coltivate in vaso con uno speciale terriccio, composto da corteccia e torba che sostengono le radici senza soffocarle, lasciando loro lo spazio necessario per l’ossigenazione e il drenaggio dell’acqua. Il nome orchidea deriva dal greco "orchis" che significa testicolo, in riferimento alla forma dei tuberi sotterranei di alcune orchidee terrestri delle regioni temperate. In natura esistono diverse specie di orchidee, provenienti dall’Asia, dall’America del Sud e dall’Australia. Le orchidee, sia epifite che terrestri, sono adatte alla coltivazione domestica con tecnica idroponica. Fino a qualche decennio, Le orchidee , sono piante che è possibile coltivare sia fuori che dentro, coltivarle in casa è molto comodo, perchè si, Come realizzare un impianto di irrigazione, Come coltivare le orchidee: dove collocarle, Come coltivare le orchidee : Parassiti e malattie, GETSO 100 Pz Dendrobium Orchidea Bonsai, Pianta in Vaso Fiore in Bonsai Rara Orchidea Piante per Il Giardino Domestico, Il germogliamento Tasso 95%: Mix, Pezzi - 2x Gongora Truncata Epiphytisch Profumo Orchidea Pianta OWD87 - Seeds Plants Shop Samenbank Pfullingen Patrik Ipsa, Come coltivare le orchidee: Parassiti e malattie, Soprattutto durante il periodo della crescita. L’orchidea Paphiopedilum, chiamata anche Sandalo di Venere, è caratterizzata da foglie verdi e coriacee, che già da sole sono molto decorative, e dalla presenza di un solo fiore che si sviluppa da uno stelo centrale. Orchidee marciscono e muoiono in acqua stagnante, ma prosperano con connessione, drenaggio rapido. Ma il posto deve essere scelto anche considerando le particolari temperature estive e invernali di cui ha bisogno la pianta, e le temperature del luogo in cui si abita. Prima di tutto occorre togliere tutti i fiori ormai sfioriti e lasciare riposare la pianta per qualche giorno. Saint Gothard x … Alla pulizia delle foglie delle Orchidee coltivate all’esterno, sia in piena terra che in Vaso, provvede la natura con la pioggia, mentre per le Orchidee coltivate in casa a tanto bisogna provvedere manualmente, con un certa periodicità. Grazie alla bellezza di queste piante è possibile arredare il proprio appartamento con un angolo verde ricco di fiori colorati tutto l’anno. Più adatte alla coltivazione indoor, è possibile coltivarle anche in giardino, o sul balcone e in terrazzo, facendo però molta attenzione all’esposizione, alla temperatura e al tasso di umidità. Se lo stelo è particolarmente pesante, fornitela di un supporto. Prendi dei piccoli supporti in legno a forma di disco (o dei pezzi di corteccia, che legherai all’altra estremità del filo. Lo stelo è di media lunghezza e i fiori sono profumati. La loro particolarità è che crescono attaccate alla corteccia degli alberi. Condividi . Le orchidee sono piante affascinanti per la loro provenienza e per le bellissime infiorescenze. Quali varietà di orchidea si possono coltivare in casa? 7-feb-2019 - Esplora la bacheca "coltivare in acqua" di Mo su Pinterest. coltivare vedere leggere acquistare. La Phalaenopsis è sicuramente tra le specie più diffuse: si caratterizza per le sue fogli verdi e carnose, le radici lunghe e rampicanti, gli steli di media lunghezza con fiori dalle quasi infinite varietà di colore. Le orchidee sono piante erbacee e perenni. Con le adeguate cure e attenzioni, queste piante danno grandi soddisfazioni e vivono a lungo. Per quanto riguarda la coltivazione dell’orchidea in vetro senza terra, ti consigliamo di estrarre delicatamente la tua pianta dal vaso di plastica e di adagiarla delicatamente all’interno di un vaso in vetro sul cui fondo avrai posto dei sassi, in modo che possano mantenere l’ambiente sufficientemente umido ma senza ristagni. Le orchidee, poi, vanno nutrite: è importante scegliere un fertilizzante specifico per questo genere di piante e la specie da voi scelta. Data la loro natura, le orchidee amano essere innaffiate regolarmente, ma bisogna evitare i ristagni, stare attenti al drenaggio dell’acqua e aspettare che le radici siano asciutte prima di irrigarle nuovamente. Al contrario, l’orchidea è molto forte, anche se occorre curarla in modo adeguato per consentirne una crescita sana e rigogliosa. Allora che fare? Visualizza altre idee su orchidea, coltivare orchidee, cura orchidea. Le orchidee non hanno bisogno di cure particolari e, con il sistema dell’idroponica, la loro coltivazione risulta facile e alla portata di tutti. Effettuate il rinvaso in media ogni due o tre anni scegliendo un vaso che sia leggermente più grande di quello utilizzato in precedenza. Visualizza altre idee su piante da appartamento, piante, idee di giardinaggio. di Daniele Del Moro Modificato il 3 Dic 2020. Procuratevi del terriccio specifico per orchidee. Umidità e illuminazione (non diretta del sole, o con led calibrati appositamente in serra), sono le due variabili fondamentali per un sano sviluppo della pianta e una produzione rigogliosa di fiori e foglie. L’orchidea Cymbidium si caratterizza per le inflorescenze a spiga con foglie lunghe e sottili. Come coltivare le orchidee: dove collocarle. Si tratta di una tecnica di coltivazione ad alta sostenibilità, che prevede che le piante vengano cresciute in acqua, senza l’uso di terra e indipendentemente dal clima. Il substrato inerte, come l’argilla espansa, infatti, riproduce tutte le condizioni ideali per la crescita delle piantine, ovvero: Con il kit completo di illuminazione con luce a led per serra idroponica del progetto Coltivami, poi, potete coltivare le vostre orchidee seguendo i consigli della guida hi-tech e sulla piattaforma dedicata alla coltivazione con la tecnica dell’idroponica. Mentre nelle orchidee bambù, ad esempio i dendrobium, si possono tagliare gli steli e dividerli in più parti. Coltivare le orchidee in casa, o in appartamento, rende l’ambiente elegante e allegro, ma, spesso, la presenza del terriccio nei vasi è causa dell’insorgere di alcuni problemi, come l’infestazione di insetti o piccoli parassiti, funghi e muffe pericolose per le radici. Come fare un’orchidea in vaso con palline gel. Come fissare le piante a soffitto: Procurati dei fili in nylon da pesca e fissali al soffitto con dei ganci a uncino (vedi il disegno sopra a destra). D'aria? Idroponica per ortaggi: ecco cosa si può coltivare senza terra. Con la loro duratura e intensa fioritura, le piante riempiono di colore e vivacità qualsiasi ambiente domestico. Ponetela al riparo dalla luce diretta del sole e lontano da fonti di calore. Dinard = Lc. umidità costante senza ristagni di acqua. Tutto quello che bisogna sapere coltivare piante senza terra con la tecnica dell'idrocoltura. In media, nel periodo della crescita, è sufficiente un'innaffiatura o due a settimana, e dopo la fioritura un'innaffiatura ogni venti giorni, diminuendo progressivamente la quantità di acqua all'avvicinarsi del periodo autunno-inverno, quando nelle regioni originarie inizia la stagione secca. Le orchidee hanno bisogno di molta luce, ma non della luce diretta poiché, vivendo nelle foreste tropicali, catturano la luce del sole attraverso le foglie degli alberi. Pulizia delle foglie. Queste orchidee sono originarie dell’Asia e sono tipiche delle zone calde e umide. Le piante crescono bene in casa . Le orchidee colpiscono per la loro bellezza e stupiscono per le forme bizzarre e la grandissima varietà di colori. Potrebbe però derivare anche dal caso contrario, ossia da un’annaffiatura troppo abbondante, che fa marcire le radici creando problemi a tutta la pianta. L'intensità e la quantità di luce diurna cambiano in relazione alla stagione, perciò fate attenzione a scegliere la posizione migliore in base alla luminosità. Pianta epifita con pseudobulbi ovoidali e foglie plicate lunghe sino a 40 cm, le infiorescenze basali pendule portano fino a 25 fiori del diametro di 5 o 6 cm, piacevolmente profumati, dai sepali e pe... Maggiormente diffuse allo stato spontaneo nelle regioni tropicali dell'America e del Sud-Est asiatico dove il loro habitat caratteristico è la foresta caldo-umida, le orchidee sono oramai di facile re... Coltivare le orchidee non è difficile. Le orchidee necessitano di molta luce. Perciò è difficile resistere alla tentazione di volerle avere in casa per godere del loro indiscutibile fascino esotico e impreziosire qualunque ambiente domestico. Le Oncidium sono note anche con il nome di orchidee ballerine per la caratteristica forma della corolla che ricorda appunto una piccola danzatrice classica. Naturalmente se tenute in queste condizioni di temperatura la pianta crescerà bene durante tutto l’anno. Tutti i consigli per prendersi cura delle piante di orchidea. Le orchidee epifite delle aree tropicali e subtropicali necessitano di un tasso di umidità dell'aria piuttosto elevato, e in appartamento è difficile raggiungere un'umidità ambientale pari al 50%. 24-set-2020 - Esplora la bacheca "orchidee" di Franca Lauzzana su Pinterest. Le orchidee sono tra i fiori più apprezzati in assoluto, grazie alla loro travolgente bellezza e leggerezza. Grazie a questo sistema alternativo basato sull’acquacoltura, è possibile far crescere le orchidee solamente con l’ausilio di acqua. I dati scientifici ottenuti dal polline di un’orchidea estinta ritrovata in un’ambra, dimostrano che questa specie esiste da circa 86 milioni di anni. I fiori crescono a grappoli e hanno colori molto vivaci. 0. L’aeroponico, coltivare senza terra Apre il 15 maggio a Grugliasco, vicino Torino, una grande serra tecnologica basata sul metodo di coltivazione aeroponico. Leggendo su vari forum che trattano l’argomento dell’ orchidea in acquacoltura, potrai notare come il dibattito sull’utilizzo del gel per coltivare orchidee sia molto acceso. Come rinvasare l'orchidea Phalaenopsis, passo dopo passo, spiegato dall'esperto. Quali vasi scegliere come realizzarla in casa. Tra le varietà di orchidee più diffuse vi sono le specie epifite, ovvero piante tropicali che radicano sugli alberi o sulle rocce e trovano il clima ideale nella zona tropicale. A primavera inoltrata e in estate può essere lasciata crescere in terrazzo finché la temperatura non supera i 30°C, in un punto non esposto direttamente al sole: la luce troppo intensa può arrivare a bruciare le foglie. In Europa il riposo avviene in genere nel periodo invernale, durante il quale le orchidee sono tenute a temperature più basse e quelle provviste di pseudobulbi non vengono innaffiate per favorire la fioritura. Come Coltivare le Orchidee. Per le specie senza pseudobulbi, il periodo di riposo è ridotto o assente. Proprio per la loro natura le orchidee epifite sviluppano un vasto apparato radicale in cui le radici tendono a crescere fino a fuoriuscire dal vaso. Essi sono di colore bianco , rosa, rosso o salmone di colore , in cima a steli alti . Le orchidee sono tra i fiori più belli di tutto il regno vegetale, in quanto combinano l'aspetto esotico con svariate caratteristiche. Infine, la potatura dello stelo, in genere, va effettuata dopo la fioritura con delle forbici sterilizzate. Dinard ‘Blue Heaven’ Lc. In natura, questa specie cresce sulle rocce, per questo, più precisamente, va definita appartenente al genere delle litofite. L'aeroponico, coltivare senza terra. Terriccio per orchidee, perché possano crescere e fiorire al meglio, ammirate e diffuse come sono in questo periodo.Spesso vengono donate, ma anche acquistate come fiori di arredo, perché la loro bellezza è indiscutibile.Perché duri il più a lungo possibile, è necessario procurarsi un terriccio per orchidee adatto, è uno degli elementi essenziali per la sopravvivenza di questa pianta. La fase di riposo delle orchidee varia in relazione alle zone originarie. Idroponica fai da te, il fai da te lo aggiungiamo noi, mentre l’idroponica ce l’hanno già regalata da millenni gli antichi, infatti il nome e la tecnica arriva dalla Grecia.Infatti “údor” sta per acqua e “pόnos” che vuol dire lavoro: si tratta infatti di una speciale tecnica di coltivazione delle piante fuori terra, senza terra, quindi “l’arte di coltivar piante nell’acqua”. Questa è una pianta monopoidale, ovvero si sviluppa su un unico piede vegetativo. Le orchidee sono senza dubbio molto affascinanti e in tanti amano coltivarle come piante da appartamento, per abbellire e colorare con i loro fiori le proprie case. La stagione più adatta a questa operazione è la primavera. Grazie al sistema idroponico, potete collocare le piante di orchidea in qualsiasi spazio: dalla cucina, alla veranda, ma anche in soggiorno e persino nel bagno. Le orchidee in serra idroponica, grazie a una serie di fattori propri dell’ambiente di coltivazione (sanità del substrato, ambiente controllato) sono più protette dall’attacco di infestanti, rispetto alle piante coltivate a terra. L’aeroponico sta diventando realtà. La Vanda è una varietà di orchidea con fiori grandi e caratterizzati da una trama reticolare che varia sempre nella gamma del colore viola. Che ci crediate o no è quasi così). L’orchidea ha una fioritura che dura diversi mesi nel periodo che va da febbraio, prima della primavera, e dura fino ad autunno inoltrato. Se avete molte orchidee si consiglia di utilizzare un umidificatore, altrimenti potete rimediare ponendo il vaso su un sottovaso con delle palline di argilla espansa e acqua. La moltiplicazione viene effettuata attraverso la divisione in primavera, al momento del rinvaso. La loro coltivazione non presenta particolari difficoltà: prediligono ambienti luminosi (va però evitata l’esposizione alla luce diretta del sole), ma riescono a crescere anche con poc… news articoli links map appuntamenti. Tutte le piante appartenenti al genere Vanda necessitano per vivere bene di temperature abbastanza alte e di un ambiente molto umido. In questo caso è bene chiedere consiglio al vivaista di fiducia e procedere al trattamento per curare foglie e radici con prodotti specifici. Ha un mediocre contenuto di sostanza organica ma una elevata capacità di trattenere l'acqua. Innovazione. La parola idroponica deriva dal greco idros, cioè acqua e pónos, lavoro. Grazie al sistema idroponico, potete collocare le piante di orchidea in qualsiasi spazio: dalla cucina, alla veranda, ma anche in soggiorno e persino nel bagno. Può dipendere da un’annaffiatura non sufficiente, nel qual caso basterà aumentarla. Riuscire a coltivare con successo le orchidee in casa non è un’impresa così difficile come potrebbe sembrare. Si tratta delle specie più diffuse per il giardinaggio domestico. L’orchidea va irrigata regolarmente con soluzione nutritiva, in modo che il substrato mantenga il giusto tasso di umidità, senza ristagni pericolosi per le radici. Alcune orchidee vendute per propagarsi al chiuso oggi si possono anche coltivare all'aperto, tenendo presente che sia all'interno che all'esterno tendono a preferire livelli di luce da bassa a moderata, con elevata umidità e un'irrigazio… forum group chat contact: Concimazioni . Ciò non comporta alcun problema, anzi costituisce una caratteristica peculiare di questo tipo di specie vegetale. Come coltivare orchidee in casa è una delle domande più ricorrenti che riceviamo. Se le foglie perdono il loro colore verde intenso e iniziano a ricoprirsi di macchie scure, vuol dire che vi è una patologia in corso. Inoltre può servire ad illuminare zone buie della casa stessa. In estate devono essere poste in un luogo luminoso ma al riparo dai raggi di sole, che potrebbero bruciar loro le foglie. La moltiplicazione può avvenire anche attraverso i keiki, delle piccole piante che si sviluppano dalla pianta principale, che possono essere staccati e piantati quando spuntano le radici. Per quanto riguarda la coltivazione dell'orchidea in vetro senza terra, ti consigliamo di estrarre delicatamente la tua pianta dal vaso di plastica e di adagiarla delicatamente all'interno di un vaso in vetro sul cui fondo avrai posto dei sassi, in modo che possano mantenere l'ambiente sufficientemente umido ma senza ristagni Impara tutto sulla coltivazione di un'orchidea senza terra in una pentola di … Premesso che, come tutte le cose vive, anche le orchidee possono morire, se le piante sono coltivate bene e con le giuste condizioni ambientali, bagnate e concimate correttamente e controllate frequentemente, saranno robuste e resistenti a malattie e parassiti mentre quelle non coltivate … Se le foglie dell’orchidea cominciano a diventare molli e/o ingialliscono, significa che la pianta è disidratata. La Terra di brughiera deriva dalla decomposizione, avvenuta nei secoli, su un substrato sabbioso di Calluna vulgaris, Erica gracilis e Molina cerulea. In genere il terriccio è costituito da corteccia di pino, ai quali vengono aggiunti pezzetti di polistirolo e sughero, carbone da legna e palline di argilla espansa. Le orchidee utilizzano normalmente l'acqua presente nell'aria, perciò occorre evitare ad esempio di innaffiare e bagnare le foglie. Collezione Guido De Vidi – Foto 29.11.04-tutti i diritti sono riservati. Coltivare le orchidee epifite nei vasi è un compromesso di comodità Capita pertanto, che per comodità di coltivazione, specie da sempre vissute sugli alberi delle foreste tropicali si trovino a dover vivere in piccoli vasetti, oppure in grandi contenitori. La maggior parte delle orchidee ha bisogno di veramente poco nutrimento (povere orchidee ..... senza acqua, senza terra, senza nutrimento ..... ma di cosa vivono? Il Dendrobium è una specie altrettanto diffusa. In effetti potremmo dire che queste piante non devono vivere in ambiente in cui si scende al di sotto dei 12/14°C d’inverno e sopravvivono bene a temperature estive di 30°C. COLTIVARE IL CYMBIDIUM: PARTIAMO DAL SOLE E DALLA TERRA. Nelle giornate calde, per aumentare il livello di umidità, nebulizzate con regolarità dell'acqua sulla pianta. Le radici infatti sono tutte aeree, quindi questa pianta non ha bisogno di terra per crescere.I loro fiori hanno spesso grandi dimensioni e una lunga fioritura. Hanno poche esigenze e, con la giusta attenzione e cura, regalano risultati notevoli con le loro variopinte fioriture e verdi foglie che donano allegria anche agli ambienti più grigi. Attenzione soprattutto alle innaffiature e alla corretta quantità di luce. Le orchidee in serra idroponica, grazie a una serie di fattori propri dell’ambiente di coltivazione (sanità del substrato, ambiente controllato) sono più protette dall’attacco di infestanti, rispetto alle piante coltivate a terra.