Il nostro sentiero è il segnavia n. 698, seguendo l’indicazione per Porta Vescovo. Da Arabba con la funivia direttamente a Porta Vescovo. Dal rifugio E. Castiglioni, presso la diga del lago Fedaia (2054 m), lungo il sentiero 698, si perviene nelle vicinanze di Porta Vescovo (2480 m) e da qui si seguono, verso est, tracce di sentiero che salgono a sinistra tralasciando quello segnato con colore giallo-rosso che porta al passo Padon (SGA). ACCESSO. (circa 1 ora da Porta Vescovo). Dal Rif. E. Castiglioni alla Marmolada : 2044: Lago di Fedaia Altavia Dolomitica 2: Rif. Fedaia, si imboccherà il ripido sentiero 698 che in poco più di un’ora permette di prendere quota e raggiungere la Porta Vescovo. La partenza è dalla Sella di Porta Vescovo alla quale si può giungere a piedi dal lago Fedaia con sentiero 698 (1,30h) o da Arabba (1600mt) con impianto di risalita estivo fino alla stazione sommitale della funivia (2480). Normalmente da Porta Vescovo si scende verso nord (sentieri CAI 698 e 699) girando intorno al Sourasass per poi salire sul Pizzac (panorama grandioso), passare per i Monti Alti di Ornella e infine raggiungere il Passo Padon (2369 m) e l’omonimo rifugio. Porta Vescovo posto al termine della fuinivi che sale direttamente da Arabba. si raggiunge il rif. Castiglioni. Ferrata delle Trincee, Cima Mesola - Cresta del Padon. Dal Passo Fedaia lungo il sentiero 698 in cica 45 min. The route, characterized by the presence of volcanic rock which ensures a good grip, can be reached from Arabba by taking the Funifor cable car to get to Porta Vescovo, or from the Fedaia Pass, simply taking and following path number 698. Gorza di Porta Vescovo si cala obliquando verso ovest per sentiero che, molto largo ma anche esposto (passamano metallici), raggiunge il bivio con il sentiero n.601 dal quale in discesa si cala con moltissimi tornanti alla diga del Lago di Fedaia al rif. Ivi sorgono le stazioni a monte della funivia di Arabba e della cabinovia e il bar-ristorante del Rifugio Luigi Gorza , una moderna costruzione che si inserisce armoniosamente nell’ambiente montano. Questo itinerario si sviluppa senza grosse difficoltà sul lato meridionale della cresta che da Porta Vescovo arriva al Passo Pordoi, offrendo una vista spettacolare sulla Marmolada e sul Lago di Fedaia. Dopo il rifugio un tratto in quota fino alla Baita Fedarola, dove, poco dopo, si apre una balconata panoramica impressionante. Arrivando a Porta Vescovo potete scegliere di terminare la vostra escursione visto che il Sentiero Viel Dal Pan termina a Porta Vescovo (il sentiero riguarda solo la tratta Porta Vescovo – Passo Pordoi o viceversa) e qui trovate una funivia che vi riporta ad Arabba. Porta Vescovo – Rifugio Luigi Gorza: fine del Sentiero Viel Dal Pan o rientro a Passo Pordoi. Da Porta Vescovo altre chiare indicazioni ci aiutano a prendere il sentiero per il Rifugio Viel dal Pan, con frequenti sali e scendi dalla bici, ma sempre sicuro anche se un po' esposto. Il nome del sentiero ("Via del Pane") deriva dagli scambi commerciali che avevano luogo anticamente lungo il percorso. In alternativa, allungando di poco il percorso, il sentiero 601A permette di spezzare un po’ la salita. Scende dapprima verso nord, gira attorno al Sourasass, sale sul Pizzac, percorre i Monti Alti di Ornella, sale al Passo Padon e all’omonimo rifugio, torna a Porta Vescovo passando sotto il lato meridionale delle Crepes de Padon e della Mesola. Con il sentiero 698 si raggiunge Porta Vescovo e da qui la partenza. Castiglioni : 698: Val de Fedaa : 698: Rif. Nell’impluvio della valle ci si raccorda al sentiero 698, con il quale si sale in breve a Porta Vescovo (30 min.). L’attacco della ferrata si trova ad una ventina di This is an itinerary which retraces the steps of the First World War. Rif. Il Sentiero Geologico di Arabba è un percorso “ad anello” che parte ed arriva a Porta Vescovo (quota 2478).

Preghiera A Gesù Crocifisso Miracoloso, Quanto Dura La Luna Piena, Figure Retoriche Canto 3 Purgatorio, Locali Commerciali In Vendita Vomero, Sport Per Ragazze Alte, Lavoro Con Laurea Triennale In Scienze Politiche, Agenzia Entrate Reggio Calabria, Dario Ii Oco,